Sezione Fatawa

Cerca la domanda

I sapienti dicono che un Profeta è colui che riceve la rivelazione da Allāh di una legge, non è tenuto a divulgarla, ma soltanto a praticarla, senza ricevere la chiamata alla divulgazione. Un Messaggero è colui che riceve la Rivelazione da Allāh di una legge ed è chiamato a diffonderla e metterla in pratica. Ogni Messaggero è un Profeta, ma non tutti i Profeti sono Messaggeri. I Profeti sono in numero maggiore rispetto ai Messageri, e Allāh ci ha rese note alcune storie di Messaggeri nel Corano mentre altre non sono mai state raccontate.

Allāh l’Onnipotente dice:
E infatti già inviammo dei Messaggeri prima di te (O Muḥammad). Di alcuni ti abbiamo raccontato la storia, di altri non te l’abbiamo raccontata. Un Messaggero non può recare un segno se non con il permesso di Allāh. Quando giunge l’ordine di Allāh, tutto è deciso con equità e coloro che proferiscono menzogne saranno i perdenti. [Corano Sura Ghāfir, 40:78]

 Shaykh Muḥammad Ibn Ṣāliḥ Al-‘Uthaymīn
Fatawa Islamiyah Vol. 1 Page 226

Fonte: www.fatwaislam.com
Tradotto da: Cinzia Amatullah

Mandare le nostre benedizioni e i saluti di pace al nostro Messaggero (pace e benedizioni su di lui), e ai suoi fratelli, i Profeti, non è una 'innovazione buona' come si afferma nella domanda; infatti sono entrambe lecite basandoci su delle prove evidenti. Pertanto, non si può vietare alle persone di farlo, a meno che non venga fatto in un modo che era sconosciuto al tempo dei retti Compagni o i Tābi'ūn (i loro Successori), come la pratica di dirlo ad alta voce dopo l'adhān, come se facesse parte integrante dell'adhān stesso, o come degli incontri in tempi stabiliti, organizzati specificamente per mandare preghiere e saluti al Profeta (pace e benedizioni su di lui), in quanto non abbiamo nessuna prova che ciò sia stato eseguito dai Pii Predecessori. Fare ciò è considerato un'innovazione che è aborrita e che non ha basi alcune (nella Sunnah). E possano la pace e le benedizioni essere sul Profeta, Muḥammad, sulla sua famiglia e sui suoi Compagni.

Fatawa Islamiyah Vol. 1 Page 285

Fonte: www.fatwaislam.com
Tradotto da: Cinzia Amatullah

Lode sia ad Allāh. Non ne conosco alcuna base. Ciò che è prescritto al fedele, è di rispettare suo fratello se gli chiede scusa, di accettare le sue scuse se possibile, e di pensare a lui in modo ottimista e positivo per quanto possibile, nella speranza che i cuori siano liberi dal risentimento e che la gente si avvicini e cooperi nel compiere il bene. È stato narrato da 'Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) che disse: “Non pensate male di una parola detta da un vostro fratello, quando potreste invece trovarne una buona interpretazione”.

Majmoo’ Fataawa Ibn Baaz (26/365)

Fonte: www.islamqa.com
Tradotto da: Cinzia Amatullah

Se le è permesso cavalcare un asino (femmina), allora le è anche permesso condurre l'auto.

Domanda: Ma esiste una differenza tra l'asino e l'automobile? Quale dei due è più adatto?
Risposta: Suggerirei che è preferibile condurre l'auto.

Shaykh Nāṣirud-Dīn Al-Albānī

Fonte: www.fatwaislam.com
Tradotto da: Cinzia Amatullah

 

Lode sia ad Allāh. Avere del tempo libero a disposizione è una delle grandi benedizioni di Allāh. Allāh giura sul tempo in alcuni casi, come dice (interpretazione del significato):

Sul Tempo [Corano Sura 'Aṣr (Il Tempo), 103:1], proprio per via dell'importanza del tempo.

E il Profeta (pace e benedizioni su di lui) disse: "Traete il massimo da cinque cose prima che altre cinque arrivino: la vita prima della morte, la salute prima della malattia, il tempo libero prima di diventare troppo occupati, la gioventù prima della vecchiaia, e la ricchezza prima della povertà". (Ṣaḥīḥ Al-Jāmi', 1077)

Ma la maggior parte delle persone ignorano l'importanza di questa benedizione e sono negligenti nei loro doveri verso il tempo, sarebbe a dire è un dovere per noi riempire il tempo libero con atti di gratitudine e obbedienza verso Allāh. Il Profeta (pace ebenedizione su di lui) disse: "Ci sono due benedizioni da cui la gente non trae il meglio, esse sono la buona salute e il tempo libero". (Al-Bukhārī, 6412)

Al-Tībi disse: "Il Profeta (pace e benedizioni su di lui) paragonava il Musulmano (responsabile per le proprie azioni) ad un mercante che ha un capitale e cerca di farne profitto mentre allo stesso tempo lo preserva. Il modo per realizzare questo profitto è cercare buona gente con cui avere a che fare, essere onesti e essere intelligenti, così da essere truffati il meno possibile. Buona salute e tempo libero rappresentano un capitale per chi li possiede, dovremmo trattare con fede con Allāh, lottare contro le cattive inclinazioni dei nostri nafs e il nemico della religione cioè lo Shaytān (Satana), così da raggiungere il massimo in questo mondo e nell'aldilà. Questo è simile al passaggio in cui Allāh dice (interpretazione del significato):

[Volete che] vi indichi una transazione che vi salverà da un doloroso castigo? [Corano Sura Aṣ-Ṣaff (I Ranghi Serrati), 61:10]

Dovremmo evitare di seguire ciò che è dettato dai nafs e tenerci lontani dallo Shaytān per timore di perdere sia capitale che profitto. (Fatḥ Al-Bāri di Ibn Hājar)

Se il tempo è così importante, allora il Musulmano non dovrebbe avere tempo libero, in quanto dovrebe approfittarne per passare da un atto di preghiera o obbedienza all'altro. Se non può spendere tutto il suo tempo in atti di venerazione e obbedienza, dovrebbe allora spendere il suo tempo in attività permesse, nelle quali dovrebbe assicurarsi di partire sempre con un'intenzione corretta, in modo da poterne ottenere anche delle ricompense, come Mu'ādh (che Allāh ne sia compiaciuto) disse: "Mi sveglio e dormo, e spero lo stesso quando dormo come spero quando mi sveglio". (Al-Bukhārī, 6923 e Muslim, 1854).

Il problema che sta vivendo questa sorella è generato da svariate cause. In primo luogo ella non comprende il valore del tempo. Questo è un problema comune a molte persone, come già detto sopra. Ancor peggio, negando questa grande benedizione, il tempo libero è diventato qualcosa di distruttivo, ed ella lo considera un nemico da distruggere, ma non capisce che sta distruggendo se stessa.

In secondo luogo ella si sente depressa. Non c'è alcun dubbio che sprecare tempo e la propria vita causi depressione nell'uomo, in quanto ci si sente come un animale che mangia così che possa dormire, e dorme così che possa mangiare.

Difatti vediamo molti miscredenti che pongono fine alla propria vita col suicidio, dopo aver sofferto di depressione e altre malattie incurabili - possa Allāh farci uscire sani e salvi dalle Sue prove. Una delle prima cause della depressione è la disobbedienza ad Allāh. Indubbiamente sprecare tempo guardando la televisione conduce una persona a commettere peccati, come guardare e ascoltare cose ḥarām, sprecare tempo prezioso, e altre cose causate da questa macchina del male. I benefici che la sorella otterrebbe partecipando ad una ḥalaqah per memorizzare il Corano sono in maggior parte esclusi, se non esclusi del tutto, sedendosi di fronte alla televisione. Così come le buone azioni concellano le brutte, così le brutte azioni ci fanno perdere le buone azioni.

(Libri che potrebbero aiutare ma scritti in inglese sono Dealing with Worries and Stress e Dangers Facing the Home nella sezione Libri del sito www.islamqa.info)

In terzo luogo ella ha gettato le armi e non ha più determinazione nel riempire il tempo libero con attività benefiche. Per risolvere il problema, la sorella dovrebbe lottare per raggiungere i seguenti obiettivi:

1. Fare atti di preghiera come recitare i dhikr e wird, pregare, leggere il Corano, digiunare e pensare alle benedizioni e ai segni di Allāh.

2. Dovrebbe fare particolare attenzione al Corano, siccome ella afferma che memorizza quello che le si richiede, eppure ha ancora del tempo libero che ammazza davanti alla tv. Perché non utilizzare tale tempo per ricordare Allāh e leggere il Corano, memorizzare di più così che possa memorizza l'intero Corano prima che sia troppo occupata con le responsabilità della vita. In quanto leggere ogni lettera è una ḥasanah, e ogni ḥasanah può essere ricompensata fino a dieci volte in più. E ogni verso eleva il proprio stato e aumenta la ricompensa, come il Profeta (pace e benedizioni su di lui) ha detto: "Leggete e elevatevi (elevate il vostro stato), perché come solevate recitare in questo mondo, la vostra posizione (nell'aldilà) sarà determinata dall'ultimo verso che avete letto". (Abū Dāwūd, 1464; classificato come ṣaḥīḥ (autentico) da Al-Albānī in Aṣ-Ṣaḥīḥah, 2240)

3. Adottare una causa che coinvolge le donne musulmane nel paese in cui si abita, del tipo insegnare a giovani musulmane, assumersi l'incarico di progetti caritatevoli e così via.

4. Trovare buoni e retti amici con cui incontrarsi

5. Leggere libri islamici in particolare e storie utili in generale

6. Partecipare a progetti di da'wah, attività femminili e sport per bambini in centri islamici

7. Ascoltare audio e letture, e scriverne dei riassunti da poter distribuire a coloro che ne possano beneficiare

8. Apprendere alcune aree di conoscenza mondana come cucinare, cucire ecc.

9. Imparare ad usare il computer e programmi utili, è un'area molto vasta e può essere utilizzata per cose utili. Questo la terrà lontana dalla tv che non aiuta in nessun modo, e anzi fa più male che bene.

10. Leggere dei testi che trattano l'importanza del tempo e come gestirlo, ascoltare letture utili su tale argomento.

11. Possa Allāh aiutare te e noi a fare ciò che è buono, amīn.

Fonte: www.islamqa.info
Tradotto da: Cinzia Amatullah

Sezione Fatawa

Consulta le risposte dei sapienti a
quesiti giuridici di diverso genere.

consulta

In Arrivo

Scopri le prossime uscite e i testi
attualmente in traduzione.

scopri

Negozio Online

Entra nell'esclusivo negozio per acquistare vari testi islamici. 

entra

Sostieni LSI

Aiutaci a diffondere il corretto messaggio dell'Islām.

sostieni